ebcconsulting

  • sistemi semplificati di gestione risorse umane

  • social hr condivisione processi ed info del personale

  • software hr business intelligence hr modelli gestione personale

Cosa vuole dire Responsabilità Amministrativa degli Enti?
Con tale termine si intende trasferire alle Società (appunto gli Enti) la responsabilità di un reato commesso a vantaggio della società stessa da parte di una persona finisca operante all'interno della società stessa.
 
Più precisamente: qualora un soggetto operante in una Società commetta uno dei reati previsti dal D.lgs. 231/2001 a vantaggio della Società stessa la Società potrà essere condannata e subire una delle sanzioni previste dallo stesso D.lgs. 231/2001.
 
Tale responsabilità, naturalmente non esclude nè elimina la responsabilità penale del soggetto che ha realizzato l'illecito.
Alcuni autori, hanno qualificato la responsabilità amministrativa degli enti come una sorta di presunzione di colpa della società che non ha impedito o ostacolato la commissione del reato da parte di un soggetto della propria organizzazione.
 
Pertanto, la Responsabilità delle Società in base alla 231/2001 si attiva in caso della commissione di uno dei reati previsti dalla disciplina da parte di un soggetto dell'organizzazione nell'interesse o a vantaggio della società stessa.
Principali reati per i quali è prevista una responsabilità dell’ente:
Art. 24: Indebita percezione di erogazioni, truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico o per il conseguimento di erogazioni pubbliche e frode informatica in danno dello Stato o di un ente pubblico.
Art. 24-bis: Delitti informatici e trattamento illecito di dati.
Art. 25: Concussione e corruzione
Art. 25 bis 1: Delitti contro l’industria e il commercio (rientrano tra questi reati la vendita di prodotti con marchi falsi, contraffatti o non veritieri, compreso il falso made in Italy)
Art. 25-ter: Reati societari previsti dal codice civile
Art. 25-sexies: Abusi di mercato (reati di abuso di informazioni privilegiate e di manipolazione del mercato - parte V, titolo I-bis, capo II del dlgs 58/1998)
Art. 25-septies: Omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro (si veda articolo 30 D.lgs 81/08 TU sicurezza sul lavoro)
Art. 25-octies: Ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita
Art. 25 novies: Violazione del diritto d’autore
Quali sono le principali sanzioni previste dal decreto?
Le sanzioni previste dal decreto sono particolarmente onerose, in particolare sono previste sanzioni di tipo INTERDITTIVO (es. sospensione o revoca di autorizzazione, licenze o concessioni, divieto di contrarre con la PA, esclusione da agevolazioni o finanziamenti, etc..) e PECUNIARIO.
Come difendersi?
Sin qui abbiamo indicato i rischi, vediamo ora cosa può fare e quali sono gli strumenti che le società hanno per difendersi dall'applicazione di eventuali sanzioni.
Sono previsti sostanzialmente due adempimenti congiunti, ovvero da applicarsi entrambi:l'adozione di un Modello di organizzazione gestione e controllo e la nomina di un Organismo di Vigilanza.
Cos'è un modello di organizzazione, gestione controllo?
Il Modello Organizzativo altro non è che un insieme di procedure e regole realizzate sulla base di un'analisi dell'azienda in senso stretto e del rischio concreto della commissione da parte dei soggetti che operano nell'azienda dei reati previsti dal D.lgs. 231/2001.
Si tratta di un adempimento estremamente complesso, che coinvolge l'applicazione di altre normative come il D.lgs. 81/2008, Testo Unico sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e il D.lgs, 196/2003, Codice Privacy.
L’attivazione di modelli di organizzazione, gestione e controllo, atti a prevenire la realizzazione degli illeciti penali previsti dalla legge 231 può portare i seguenti effetti giuridici:
-  l’esonero di responsabilità dell’ente/impresa (art. 6 e 7),
-  la riduzione della pena pecuniaria (art. 12)
-  la deroga dall’applicazione delle sanzioni interdittive (art. 17)
-  la sospensione delle misure cautelari
In altri termini l’adozione di un modello organizzativo esclude la colpa della Società per il compimento dei reati da parte dei propri dipendenti o collaboratori.
Pertanto:
L’ADOZIONE del modello organizzativo NON è una misura OBBLIGATORIA MA è L’UNICA FORMA DI DIFESA PER la Società.
 
Cos'è l'Organismo di Vigilanza (OdV)?
Si tratta della nomina di un "organo" con il preciso compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del modello e di curarne l’aggiornamento.
Nelle imprese di piccole dimensioni i compiti dell’organismo di vigilanza può essere svolto direttamente dall’organo dirigente, anche se tale scelta va valutata con molta attenzione perché potrebbe comportare dubbi sulla effettività del modello.

Cerca nel sito

Seguici

EBCconsultingRisorseUmane109404887866736175696EBCConsultingHRcompany/ebc-consulting

Ultime notizie

Per semplificare i processi Hr è necessario adottare una piattaforma digitale unica!
Giovedì, 12 Luglio 2018
Per semplificare i processi Hr è necessario adottare una piattaforma digitale unica! Tutti i Responsabili del Personale hanno lo stesso... Read More...
FTE nelle Aziende Ospedaliere organizzazioni sanitarie enti pubblici ASST ATS
Lunedì, 11 Dicembre 2017
FTE nelle Aziende Ospedaliere organizzazioni sanitarie enti pubblici ASST ATS   Il sistema H1 Hrms – Modulo FTE per OS (Organizzazioni... Read More...
IMAGE Social Hr, sempre più “desiderato” dalle aziende!
Lunedì, 17 Luglio 2017
  Social Hr sempre più “desiderato” dalle aziende!   Negli ultimi 18 mesi abbiamo incontrato oltre 130 aziende in... Read More...
LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIVENTA SOCIAL HR
Mercoledì, 07 Giugno 2017
  La gestione delle Risorse Umane diventa Social HR     Finalmente sempre più spesso le Direzioni del Personale chiedono... Read More...
Le nuove norme MIFID2 per le risorse umane
Giovedì, 25 Maggio 2017
  La Direzione del Personale è direttamente coinvolta nella gestione delle risorse umane in relazione alle nuove norme MIFID2 per il... Read More...
IMAGE Analisi Quotidiana del Clima Aziendale
Venerdì, 21 Aprile 2017
ANALISI CONTINUA DEL CLIMA ORGANIZZATIVO AZIENDALE     Non serve più attendere la rilevazione annuale del Clima Organizzativo per... Read More...
Nuove competenze del personale ricercate sul mercato del lavoro
Venerdì, 02 Dicembre 2016
Nuove competenze del personale ricercate sul mercato del lavoro (e dentro l’azienda). Contemporaneamente all’avvio della Industry 4.0 i... Read More...
Facebook at Work per le risorse umane – Industry 4.0
Mercoledì, 12 Ottobre 2016
Facebook at Work per le risorse umane – Industry 4.0 Il mondo delle HR sta vivendo in questi ultimi anni una rivoluzione, la declinazione su... Read More...

Il sito EBC Consulting utilizza i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti al loro utilizzo, se vuoi saperne di più o negarne il consenso segui le istruzioni presenti alla sezione cookie di questo sito.