ebcconsulting

  • sistemi semplificati di gestione risorse umane

  • social hr condivisione processi ed info del personale

  • software hr business intelligence hr modelli gestione personale

Soddisfazione lavorativa, politiche retributive e stress lavoro correlato

 

Numerose ricerche hanno preso in considerazione il ruolo della retribuzione come strumento per motivare i lavoratori al perseguimento degli obiettivi aziendali. L’analisi dei risultati rilevati ha portato a ritenere che non sono solamente gli incentivi economici che permettono di ottenere il massimo impegno da parte del lavoratore ma che vi sono vari altri fattori determinanti, fra i quali la soddisfazione lavorativa.


Non si deve inoltre trascurare che una costante insoddisfazione lavorativa può condurre a stati di stress lavoro correlato e, nel caso in cui si tratti di professioni legate “all’aiuto”, essa può condurre al burnout, ovvero forme più o meno gravi di esaurimento emotivo, depersonalizzazione e ridotta realizzazione personale.


Il concetto di soddisfazione lavorativa è stato preso in esame da Locke (1969, 1976) nella teoria della discrepanza: a determinare il livello di soddisfazione è la differenza tra le attese e le concrete esperienze lavorative, quindi la differenza tra l’effettiva retribuzione e le aspettative determina il grado di soddisfazione. Secondo quanto afferma l’autore,  la soddisfazione sul lavoro dipende dalla stima di molte dimensioni, che sono classificate in tre gruppi:
• il lavoro
• il contesto
• le ricompense.


La letteratura empirica ha esaminato queste tre dimensioni e, integrando la tassonomia di Locke con terminologie nuove e più precise, è giunta ad una descrizione completa delle determinanti della soddisfazione lavorativa.


Studi empirici sulla dimensione del lavoro, che include le mansioni, la formazione professionale, il controllo, la realizzazione, la varietà e l'interesse per il lavoro, hanno concluso che gli aspetti intrinseci del lavoro influenzano in modo positivo l’indice di soddisfazione. Ad esempio, avere un lavoro interessante è considerata una delle caratteristiche più importanti, nonché determinante positiva di soddisfazione sul lavoro, oltre agli aspetti di autonomia e di  autodeterminazione.
Il secondo gruppo di fattori presi in considerazione da Locke riguarda il contesto: esso si riferisce alle condizioni di lavoro fisico e sociale, comprendendo in questa categoria le ore di lavoro, l'ambiente fisico e le relazioni con i colleghi, in particolare con il management aziendale.


L'ultimo gruppo di variabili che influiscono sulla soddisfazione professionale è quella delle ricompense, intese sia in termini economici, quindi retribuzione e promozioni, sia in termini di riconoscimento verbale e di responsabilità.

Dotarsi in azienda di metodologie e strumenti per la misurazione, la registrazione e l’analisi, anche dell’andamento nel tempo, della soddisfazione lavorativa risulta essere molto utile poiché permette:
• di effettuare diagnosi ed individuare le problematiche che possono determinare casi di eccessivi turnover ed assenteismo, ed anche
• di individuare ambiti di dialogo di interesse comune, fra l’azienda ed i suoi collaboratori, sui quali rendere più efficace la comunicazione interna e favorire un maggior coinvolgimento delle risorse verso gli obiettivi aziendali.

La tecnica più comunemente usata per il rilevamento della soddisfazione lavorativa è quella del questionario diretto, ma esistono anche altre tecniche di cui le aziende possono avvalersi in modo supplementare o alternativo, quali le interviste libere o semi-strutturate condotte da professionisti o l’analisi degli eventi critici.


Per quanto riguarda gli strumenti standardizzati, ne esistono di diversi tipi riconducibili a diversi approcci teorici e diverse strutture organizzative. Tra essi citiamo la Face Scale di Kunin (1955), il Job Descriptive Index di Smith, Kendall e Hulin e il Questionario di Soddisfazione Organizzativa di Cortese (2001).

Dott.ssa Donna Meneghello - Consulenza EBC Consulting - 30 gennaio 2011

 

La valutaizone e la prevenzione dello stress lavoro-correlato con il software H1 Hrms

 

Altri articoli inerenti lo Stress Lavoro Correlato 

Cerca nel sito

Seguici

EBCconsultingRisorseUmane109404887866736175696EBCConsultingHRcompany/ebc-consulting

Ultime notizie

Per semplificare i processi Hr è necessario adottare una piattaforma digitale unica!
Giovedì, 12 Luglio 2018
Per semplificare i processi Hr è necessario adottare una piattaforma digitale unica! Tutti i Responsabili del Personale hanno lo stesso... Read More...
FTE nelle Aziende Ospedaliere organizzazioni sanitarie enti pubblici ASST ATS
Lunedì, 11 Dicembre 2017
FTE nelle Aziende Ospedaliere organizzazioni sanitarie enti pubblici ASST ATS   Il sistema H1 Hrms – Modulo FTE per OS (Organizzazioni... Read More...
IMAGE Social Hr, sempre più “desiderato” dalle aziende!
Lunedì, 17 Luglio 2017
  Social Hr sempre più “desiderato” dalle aziende!   Negli ultimi 18 mesi abbiamo incontrato oltre 130 aziende in... Read More...
LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIVENTA SOCIAL HR
Mercoledì, 07 Giugno 2017
  La gestione delle Risorse Umane diventa Social HR     Finalmente sempre più spesso le Direzioni del Personale chiedono... Read More...
Le nuove norme MIFID2 per le risorse umane
Giovedì, 25 Maggio 2017
  La Direzione del Personale è direttamente coinvolta nella gestione delle risorse umane in relazione alle nuove norme MIFID2 per il... Read More...
IMAGE Analisi Quotidiana del Clima Aziendale
Venerdì, 21 Aprile 2017
ANALISI CONTINUA DEL CLIMA ORGANIZZATIVO AZIENDALE     Non serve più attendere la rilevazione annuale del Clima Organizzativo per... Read More...
Nuove competenze del personale ricercate sul mercato del lavoro
Venerdì, 02 Dicembre 2016
Nuove competenze del personale ricercate sul mercato del lavoro (e dentro l’azienda). Contemporaneamente all’avvio della Industry 4.0 i... Read More...
Facebook at Work per le risorse umane – Industry 4.0
Mercoledì, 12 Ottobre 2016
Facebook at Work per le risorse umane – Industry 4.0 Il mondo delle HR sta vivendo in questi ultimi anni una rivoluzione, la declinazione su... Read More...

Il sito EBC Consulting utilizza i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti al loro utilizzo, se vuoi saperne di più o negarne il consenso segui le istruzioni presenti alla sezione cookie di questo sito.